giovedì, giugno 14, 2007

Prima di tutto La Luigiona
su Nazione Indiana

4 commenti:

Anonimo ha detto...

da NI

“Ascolta, abbiamo solo tremila lire in due, facci lo sconto, dai”.

Come avanti Cristo e dopo Cristo ci sono storie avanti Euro e dopo Euro. Tutto un altro sapore. Come le foto in bianco e nero e a colori

così&come

baldrus ha detto...

Vero. Per le foto però è diverso, il bianco e nero continua ad avere una sua autonomia, un suo splendore anche nell'era del digitale.

Anonimo ha detto...

Certo. Ma tu ancora pellicola, ingranditore, vaschette e buio rossastro?

così&come

baldrus ha detto...

In questo momento la fotografia per me è in soffitta. Ho una macchina digitale di media qualità, ma parlo della fotografia di ricerca, professionale. Recentemente ho fotografato un personaggio per il Magazine del Corriere, ma l'ho fatto in analogico, con diapositive. E' andata bene. Però quasi nessuno dei professionisti usa più l'analogico, anche se molti amatori del bianco e nero, compresi i grandi fotografi, a quanto ne so non si sono convertiti al digitale, ma continuano a lavorare con le stampe e i bagni e tutto.