mercoledì, giugno 01, 2005

Il Buio si avvicina

Allora. Insomma. Ecco. Ci siamo: prima o poi finiamo per parlare di noi stessi. Perdio, lo fanno tutti, ma proprio tutti gli editori di Blog e siti vari. Dunque, avanti.
E’ in uscita il mio ultimo libro. O meglio, del mio alter ego. Chi ha letto Immagini dal Buio sappia che questo è il seguito, parte dalla fine del precedente; chi non lo ha letto non si preoccupi perché, pur contenendo alcuni riferimenti al primo episodio, e un breve riassunto dello stesso, è studiato e scritto per una lettura autonoma.
Il Buio è il regno della Tenebra, il dominio occulto del Male. Genera creature maligne, sanguinarie, potenti e imperfette, come il demone che, sconfitto nel precedente romanzo, insegue la sua feroce vendetta. Il Buio si avvicina è la storia di questa vendetta, della lotta all’ultimo sangue con la zingara Eva, la Signora che, dal campo nomadi della Bovisa, si oppone al dilagare delle forze maligne.
Qualche notizia sulla redazione dell’opera: il mio alter ego ha scritto gran parte delle pagine relative al demone durante due ricoveri in ospedale per curare una malattia hard: oppresso e “riscaldato” da una febbre a 39, con punte di 39.8, febbre che non calava nonostante le tachipirine e gli antibiotici, apriva il suo computerino portatile e faceva muovere il demone. Uno dei ricordi più nitidi di questo libro è e sarà sempre legato a quell’esperienza di febbre, di malessere e di scrittura.
Inoltre il mio alter ego, fedele al suo ruolo di sopravvissuto di una specie in via di estinzione, ha discusso a lungo con l’editore per contenere il prezzo di copertina entro i 12 euro. Questo perché, nella sua fantasia, il libro, come veicolo di conoscenza e divertimento, deve essere “popolare”, a basso costo, accessibile a tutti. E questo, per un testo di 312 pagine in prima pubblicazione, è un risultato più che apprezzabile. Tra l’altro ora quasi tutti i volumi pubblicati da Allori edizioni non superano questo importo.
Le foto di copertina e di quarta sono state realizzate dall’autore, a Milano negli anni Ottanta, esattamente uno dei luoghi e il periodo in cui si sviluppa la storia.
Ora sta per entrare in distribuzione, ma non avendo alle spalle la spinta di un editore dominante, non sarà possibile trovarlo in tutte le città. Ma niente paura! Si può ordinarlo direttamente all’editore cliccando qui. Arriverà puntualmente per posta contrassegno. Poi, questo sito è a disposizione per qualunque critica, opinione, o addirittura elogio. Tutto sarà bene accetto, come sempre.

2 commenti:

anonimo 2 ha detto...

baldrus, ho letto i tuoi racconti e sarei curioso di leggere questo libro però scusa il rinco ma non ho mica capito come devo fare per ordinarlo via internet. non l'ho mai fatto in vita mia e la carta di credito non ce l'ho.

Baldrus ha detto...

Non serve la carta di credito. Si usa il vecchio, classico sistema postale contrassegno. Scrivi una mail all'editore
info@alloriedizioni.it
dicendo: "inviatemi contrassegno... ecc.", e non dimenticare di indicare il tuo indirizzo! Poi paghi al postino quando arriva la busta. Vedrai che ce la fai.