giovedì, luglio 06, 2006


Prepararsi all'evento

Bisogna prepararsi. E’ possibile che l’Italia vinca la finale e quindi il mondiale. Questa non è una previsione ma una semplice constatazione che la Nazionale può competere ad armi pari con la Francia. La TV ci ha mostrato le “feste” nelle piazze d’Italia, dove centinaia di migliaia di persone – soprattutto giovani e giovanissimi – in stato di fortissima alterazione manifestavano la loro “gioia” per le vittorie della squadra.
Se vinciamo la finale questa “gioia” salirà a livelli di parossismo, con episodi anche critici di fanatismo di massa ecc. Ora questo fatto mi induce a una riflessione: qua a Bologna ci sono state polemiche molto accese sul Rave Party che ha sfilato per la città. Musica ad alto volume, gente che grida, balla, espleta bisogni fisiologici, getta rifiuti. La Giunta ha tentato di negareil permesso, adducendo motivi di quiete pubblica, e l’emergenza rifiuti (in sostanza, chi paga per la pulizia); tutte problematiche e obiezioni che hanno riscosso un altissimo consenso da parte dei cittadini.
Dunque, il Rave è rumore, rifiuti. E le notti di baldoria dei dopo-partita? Sempre la TV ha mostrato le piazze letteralmente cosparse di rifiuti. Chi ha pagato? Chi pagherà se la Nazionale vince? E il rumore?
Ma non vi è obiezione che tenga. Il Rave è degrado, mentre le notti di baccanale dei dopo partita, con tutti i loro carichi di rumore, fumogeni, clacson, addirittura gimkane con moto nelle zone pedonali, sono “festa” e “gioia”.
Ma come sarà?

3 commenti:

spy ha detto...

Il calcio in italia è sacro, come il vino, la pizza, la televisone, l'automobile e il papa. il calcio è anche una fabbrica di consensi, i politici fanno le sfilate sui campi di calcio.

l'italia la finale la perde.

Anonimo ha detto...

Dai, Baldrus, le partite dei mondiali...sono speciali...contro la Germania abbiamo giocato bene, una bella partita, fatta anche di solidarieta' fra i compagni, a me e' piaciuta. I chiasso, dopo, be' era scontato. Io ero al mare, finestra della camera da letto sul lungomare, strombazzate, ragazzini in bici con nonni allegati, in bici pure loro, bandiere, mamme, palloncini tricolori. vabbe', lo so e' kitch, e' tutto quello che vuoi, ma mi e' piaciuto. ho guardato lo spettacolo dalla terrazza, i miei bambini partecipavano a tutto quel casino, anche tu, magari in passato l'avtrai fatto, magari su un carro, su un trattore, come usava da noi in campagna...e' festa, festa perche' finalmente qualcosa che ci ha fatto divertire e poi dai, e' naturale, come dice Spy, come la pizza e la birra, la salsiccia e la piadina...
Non so se l'Italia perdera', io spero di no, i Francesi mi stanno antipatici. Mi piace invece la musicalita' della loro lingua...
Ciao baldrus, divertiti domani alla finale, poi magari ne riparliamo; comunque al mare dove sono io la mattina dopo alle 6 che io vado a passeggiare in riva, era tutto pulito...
Lo e' meno dopo le feste ai bagni, lattine cartacce, contenitori di patatine fritte con avanzi...mi spiace dirlo, ma e' cosi'...
pap

Anonimo ha detto...

campioni d'italia!!! Qui in questo paesotto romagnolo il dopo partita si e' vissuto cosi', come una piccola grande occasione di sballo , di festa e trasgressione. Carri, carretti, moto auto strane, ma tutti senza casco, tutti imbandierati, pitturati, urlanti e suonanti. c'era di tutto, ragazze fuori dai finestrini, genitori con neonati al collo che avrebbero dormito volentieri nei loro etti, mamme che tiravano per le braccia bambini stanchissimi...Non ho visto vigili, ne' polizia. Mio figlio 13enne e' tornato a casa alle 1145, troppo casino, ma'...poi ha preferito chattare con il suo amico; mia figlia 15 enne invece e' rimasta la' fino alla mezza, ma' c'eravamo tutti...io ero solo impaurita da tanta anarchia stradale.
Ma la partita e' stata piacevole, a parte zidane.
Ciao Baldrus.
pap