lunedì, dicembre 18, 2006

E' andata così
Se qualcuno mi chiedesse se ho dei rimpianti, cose che non ho fatto, che non ho vissuto, forse risponderei che un piccolo rimpianto è di non avere mai visto un concerto di James Brown. Due-tre ore di sound ad alta tensione, dove il corpo partecipa con la mente, sono un’esperienza indimenticabile. E da questo punto di vista il vecchio James è sempre stato insuperabile.

1 commento:

sergio pasquandrea ha detto...

...e il vecchio James ci ha lasciati, proprio stanotte.
L'ho visto un paio di volte, negli ultimi anni: acciaccato, arruginito, ma ancora capace di dare qualche zampata delle sue.
Ne ha fatte di cotte e di crude, nella vita (compresi vari arresti per droga, aggressioni e maltrattamenti alla moglie), ma è stato uno dei geni della musica del XX secolo. Buona ultima jam-session, dovunque sia in questo momento...