mercoledì, settembre 28, 2005

Aggiornamento dall'Infernotto

Grazie agli amici che mi sostengono, grazie di cuore. Queste sono le cose per cui vale la pena tenere un Blog.
Intanto il Fuoco sembra in "remissione": le piaghe sono diminuite notevolmente, anche se mi restano un paio di dolori perforanti a una spalla e al collo; ma questi dolori, dicono i medici, possono protrarsi anche "per mesi"; che allegria! Intanto, per completare in bellezza, mi è venuta una forma influenzale con bronchite e febbre alta. Come dice il proverbio piove sempre sul bagnato.
Nei fumi della febbre mi sono "sparato" i due dvd di Alexander; il film mi ha confermato il mio scarso amore per Oliver Stone: come al solito esagera con le atmosfere allucinate, con la discesa nel lato oscuro dell'anima, in tre ore e oltre di primi piani, ritmi lenti, anzi, bloccati, poca azione, e dialoghi piuttosto didascalici, pretenziosi e superficiali. Forse, come ho letto, ha fatto delle ricerche meticolose, ma un film ha delle esigenze, deve scorrere, deve anche divertire. E poi, onestamente: come può essere credibile il vecchio Anthony Hopkins, per quanto vecchio e con la barba bianca, nei panni del Grande Faraone d'Egitto?

3 commenti:

SPY ha detto...

Perfettamente d'accordo, alexander è palloso e pesante. Auguri di pronta guarigione.

maline ha detto...

Credo che Stone fallisca là dove anche Coppola ha fallito, nel voler essere un regista "epico". Nel cinema purtroppo l'America non ha mai (con lodevoli eccezioni) saputo andare oltre il western (il cinema americano per eccellenza avrebbe detto Bazin): e dove ha cercato di approfondire, di confrontarsi con l'interiorità, è divenuto noioso, sempre guidato come è stato dallo "star system". Il piú bel film epico americano? Ancora oggi Ben Hur di De Mille -semplicemente un colpo di genio (proprio perchè sa anche divertire).

Ancora auguri "vecchio" mio.

maline

Anonimo ha detto...

non l'ho visto...oliver stone non mi e' mai piaciuto.
pero' ho rivisto certi piccoli film, la meglio gioventu', jona che visse nella balena, la finestra di fronte...
perfino nemo...e non ti muovere.
si sono un po' romantica, ma mi sono divertita rilassata e ho fantasticato con la mente.
sono felice se stai meglio, Baldo...
un abbraccio
pap